Michael Dummett

Il 27 dicembre si √® spento ad Oxford Sir Michael Dummett. Sir Michael non √® stato solo uno dei filosofi pi√Ļ importanti del nostro tempo, ma ha saputo coltivare una variet√† di interessi culturali e civili che fanno di lui una personalit√† eccezionale. Oltre che di logica, di filosofia del linguaggio e della matematica, di storia della filosofia analitica, si √® occupato del gioco e dell’iconografia dei Tarocchi, delle procedure di voto pi√Ļ adatte a garantire una rappresentanza democratica, e, insieme alla moglie Ann, ha studiato criticamente la legislazione britannica in materia di immigrati e rifugiati, prendendo attivamente parte alla lotta politica. Sir Michael era una persona profondamente religiosa e faticava a capire l’ostilit√† preconcetta di molti intellettuali italiani nei confronti della Chiesa Cattolica. Ha molto amato l’Italia, e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di averlo conosciuto di persona si sentono oggi privati di una guida intellettuale insostituibile.
[Eva Picardi]

Dummett al Convegno SIFA, Genova, 2004

__________________________________________________________

Qui link a:

ricordi sul  Guardian, sul Telegraph, su The Scotsman, su Commonweal, sul NYTimes; su Il Sole24ore; su Il Secolo XIX (pdf)
interventi di¬† Roberta de Monticelli,¬†¬†John Aldane e Daniel Isaacson sull’Independent.¬†

Intervento di Michael Dummett al Convegno SIFA 2004:
“The Place of Philosophy in European Culture”